L’ELETTRONICA NEO-CLASSICA DI ÓLAFUR ARNALDS


di Flavio Fabbri

Ólafur Arnalds in Italia per presentare le sue ultime due fatiche: Living Room Songs e Another Happy Day OST. Due lavori sperimentali she seguono il fortunato ‘…And they have escaped the weight of darkness‘, precedente album in studio del 2010. Dopo Parma, anche Ravenna il 2 aprile e Roma il 3 conosceranno la musica da Camera elettronica di Arnalds in cui, come da tradizione, trovano posto arrangiamenti indie rock, electro-pop e classici.

Un organico di suoni molto vasto, in questa occasione potenziato dalla partecipazione al disco di Barði Jóhannsson e di un’eccentrica formazione pop/rock/electronica: la Bang Gang. L’uscita di ‘…And they have escaped the weight of darkness’ è stata accompagnata da un tour mondiale partito dalla Cina nel marzo del 2010 e conclusosi in Inghilterra in questi ultimi mesi, durante i quali Arnalds non ha mai smesso di comporre musica.

Nato in un’area suburbana dell’Islanda, Mosfellsbær, a qualche chilometro da Reykjavík, il compositore venticinquenne si è sempre divertito a viaggiare da un confine all’altro, dividendosi tra il suo studio di registrazione e i live-show. Negli ultimi diciotto mesi, da ex supporter dei Sigur Rós, è diventato un artista internazionale di tutto rispetto, tanto da essere invitato a scrivere Dyad 1909 inciso per la coreografa Wayne McGregor.

‘Found Songs’, una collezione di pezzi da lui scritti, è stata registrata in un solo giorno e pubblicata tramite il sito della label Erased Tapes insieme al video del singolo ‘Ljósið’ (guarda il video), ottenendo mezzo milione di downloads e visioni.

Il tour di Olafur Arnalds sarà aperto dal musicista e compositore contemporaneo tedesco Nils Frahm.

Prossimi eventi:

2 aprile Teatro Rasi, Ravenna

3 aprile Brancaleone, Roma

Per informazioni visitare il sito: http://olafurarnalds.com/tour-dates/

Lascia un commento